SUD SUDAN

Nyibol Deng Chan è diventata madre!

28 giugno 2018

Nyibol Deng Chan è una donna di 36 anni che vive in un villaggio nello stato di Turalei, in Sud Sudan. Con quattro gravidanze alle spalle, tutte finite con la perdita del figlio, Nyibol ha deciso di partecipare ad uno degli incontri di sensibilizzazione organizzati dall’Ospedale Madre Teresa di Turalei.

Nyibol ha perso quattro figli a causa dell’incompatibilità del suo sangue con quello dei suoi figli. Quattro bimbi uccisi “da qualcuno – credeva lei – che aveva posato i suoi occhi maligni sulla mia famiglia”.

“Un giorno, sono andata ad una piccola scuola vicino al mio villaggio. Qui, l’Ospedale Madre Teresa  stava conducendo un’attività di sensibilizzazione. Così, al sesto mese della mia quinta gravidanza, sono andata da un dottore e gli ho raccontato la mia storia.”

Parlare è un buon inizio, sempre! “Due giorni dopo mi trovavo all’Ospedale Madre Teresa. Il mio sangue doveva essere analizzato. E proprio il mio sangue era risultato essere il colpevole della morte dei miei figli: mi è stato detto che ho un tipo di sangue incompatibile con quello dei miei figli, ma che con una iniezione ogni settimana avrei risolto il problema!”

Per Nybiol il travaglio è arrivato di notte. Ha dovuto convincere il marito che partorire in ospedale era l’unica opzione valida e quindi incamminarsi con lui presso la struttura.

Il mattino dopo è nata Aguk. Anzi Teresa Aguk: “L’abbiamo chiamata così in memoria dell’Ospedale, perché quella visita e i suoi dottori hanno davvero cambiato la mia vita!”

Sensibilizzare, informare e coinvolgere queste persone si è rivelato ancora il modo giusto di lavorare a favore della  salute materna e infantile nei paesi più poveri dell’Africa Sub-sahariana.

Sfoglia i nostri racconti

Storie di donne che vivono la sfide di essere madre, in Africa e in Italia. Storie di bambini che possono ricevere tutte le cure di cui hanno bisogno. Storie di medici, infermieri, ostetriche e operatori sanitari che si formano per garantire servizi di qualità.
Storie di persone che hanno deciso di dedicare il proprio tempo e le proprie competenze agli altri.

Commenti all’articolo

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Comitato Collaborazione Medica è un’associazione che da quasi 50 anni coinvolge medici, personale sanitario e comunità, in Africa e in Italia, per promuovere e assicurare il diritto alla salute, a tutti.

Sorrisi di madri africane è la campagna del Comitato Collaborazione Medica.

Indirizzo

Via Ciriè 32/E - 10152 Torino

Telefono

011 66 02 793